Crea sito

GlobeTrotter - Diari di Viaggio

Condividi su facebook

Cape Canaveral, ad un passo dalla Luna

ShuttleIn volo da Miami verso Orlando per realizzare un'altro grande sogno....raggiungere il kennedy Space Center a Cape Canaveral per poter finalmente vivere anch'io l'emozione dell'uomo sulla luna!!!
Ad un paio d'ore di macchina da Orlando,immerso in una splendida oasi naturalistica,l'ingresso allo space center mi riserva subito una sorpresa,una copia fedele ed imponente della nuova stazione spaziale,con tutte le bandiere degli Stati che hanno collaborato alla sua costruzione,funge da varco d'ingresso per i visitatori...dopo aver orgogliosamenrte ricercato e fotografato la bandiera Italiana,mi accingo ad entrare,pronta ad assaporare ogni singolo momento di questa straordinaria avventura!!!

Una comoda e puntuale navetta mi conduce all'ultima postazione prima della rampa di lancio dello Shuttle...non e' possibile avvicinarsi oltre visto che lo shuttle e' gia in rampa,assemblato nel grande edificio della NASA e' stato trasportato fin qui attraverso una specie di gigantesca ferrovia interna.Mi spiegano che il lancio che avverra' tra due settimane sara',purtroppo,il penultimo(la crisi e' arrivata anche qui!!),mi godo il panorama e mi emoziono al pensiero che in questo luogo si e' vissuta e fatta la storia,fu qui infatti che il 16 luglio del 1969 l'Apollo 11 parti' alla volta della luna!!!

Riprendo la navetta per raggiungere la seconda tappa del mio tour...la famosa frase di JFK "We choose to go to the moon" campeggia a caratteri cubitali su un'enorme parete e mi introduce alla storia,attraverso preziosi filmati d'epoca,dei tentativi fatti da USA e URSS(eterne nazioni rivali) per riuscire a portare l'uomo sulla luna.Molti fallimenti,un'intero equipaggio perso,sfiducia e ostinazione si sono alternate fino ad arrivare al 1969 ed e' qui che inizia la magia per chi,come me,quella notte di quasi 50 anni fa non c'era...nella stessa sala comandi del'69,perfettamente conservata,seduta davanti a quegli stessi monitor che avevano trasmesso l'evento al mondo,accompagnata dalle voci di chi era li',rivivo secondo per secondo l'emozione del lancio...4 giorni dopo,il 20 luglio 1969,Armstrong mise piede sulla luna e pronuncio' la storica frase « Houston, qui Base della tranquillità. L'Eagle è atterrato »!!!!
Con gli occhi lucidi per l'emozione lascio la sala comandi e,attraverso un'enorme porta scorrevole,mi ritrovo al cospetto di uno shuttle vero e proprio in un'immensa sala in cui sono esposte le navette di tutte le missioni lunari con le loro attrezzature,e la famosissima "moon stone",la pietra di luna.

Lancio dello Shuttle

Mi perdo dietro ogni singolo oggetto,il tempo passa e non mi accorgo che e' gia ora di prendere la navetta per la meta finale,la visita all'interno di uno shuttle per poter comprendere le proibitive condizioni in cui gli astronauti effettuano le loro missioni,sono senza dubbio uomini coraggiosi,fortemente motivati dal sogno dello spazio,consapevoli della pericolosita' della loro insolita passione ed e' proprio per questo che,al termine del tour,non posso fare a meno di recarmi al memoriale di tutti gli astronauti che hanno perso la vita nello spazio(e sono parecchi!!!)per un breve ma sentito omaggio.
La mia visita si conclude al parco dei missili dove,come in un immenso parco giochi, sono esposti tutti i cimeli della NASA,e' possibile visitarli,fotografarli e,fingere,anche solo per un momento,di essere...a due passi dalla luna!!!

Simona

Condividi su facebook

Seguici anche su :