Crea sito

GlobeTrotter - Diari di Viaggio

Condividi su facebook

Visitare Buenos Aires

buenos aires traffico Agosto è agli sgoccioli e con l’arrivo di settembre ecco che l’autunno è alle porte. Eppure, non dappertutto è così. Dall’altra parte del globo – quella australe – le stagioni sono invertite rispetto alle nostre e, infatti, è la primavera a bussare alle finestre. Ecco un ottimo motivo allora per organizzare un viaggio “fuori stagione”, magari a Buenos Aires, la vivace capitale argentina piena di fascino e di bellezze. Scelta dai lettori della prestigiosa rivista di viaggi “Condé Nast Traveller” come migliore destinazione turistica del Centro e Sudamerica del 2013, la città di Buenos Aires ha saputo amalgamare in maniera originale il carattere europeo con l’esuberanza del Nuovo Continente, e ora si presenta sul palcoscenico del mondo come una delle metropoli più dinamiche e interessanti del Sudamerica. In più, con i voli compagnia Condor, prenotabili sul sito http://www.condor.com/it/index.jsp, la città di Borges e Maradona diventa davvero a portata di mano. Ma ecco 5 buoni motivi per conoscere Buenos Aires.

Edifici storici
Si dice che il modo migliore per apprezzare Buenos Aires sia camminando con il naso all’insù. Il centro della città infatti è impreziosito da splendidi edifici dell'inizio del ‘900, testimonianza di un passato di ricchezza e splendore. Molti di questi palazzi sono opera di prestigiosi architetti italiani, francesi e inglesi, che gareggiavano tra di loro in eleganza e raffinatezza . Una passeggiata lungo la celebre Avenida de Mayo è la maniera migliore per decidere quale è il migliore.

Gardel, Piazzolla e il tango
Buenos Aires è la capitale mondiale del tango, il ballo sensuale e nostalgico che evoca passioni di altre epoche. Da non perdere gli spettacoli dal vivo nelle centinaia di autentiche milonga sparse per la città, dove i porteños – gli abitanti di Buenos Aires – si muovono sinuosamente al ritmo del bandoneon. E se avete un po’ di dimistichezza con i passi, fate una salto a “Las virutas”, la cattedrale degli amanti del tango: vi sentirete come Al Pacino nel film “Profumo di donna”.

tango argentino

Gastronomia
Non si può dire di essere stati in Argentina se non si è assaggiata la sua famosa carne arrosto. Qui il barbecue – che si chiama asado – è una vera religione e il cuoco il suo sacerdote. Vale la pena accompagnare un filetto succulento con uno degli ottimi vini rossi della zona di Mendoza, che stanno conquistano sempre più i palati più esigenti. In alternativa, si può scegliere una delle mille varietà di pasta fresca ripiena presenti nei menù di tutti i ristoranti. E qui si sente l’eredità italiana...

Vita notturna
Buenos Aires è una delle città più divertenti e festaiole del mondo. Ristoranti, bar, discoteche, club, locali... C’è solo l’imbarazzo della scelta. I quartieri di Palermo, San Telmo e Puerto Madero sono quelli più in voga per uscire la sera, ma l’offerta è così ampia che troverete sicuramente quello che fa per voi in qualsiasi zona della città.

Shopping
Un po’ Parigi, un po’ Milano, un po’ mercatino delle pulci. Le vie dello shopping di Buenos Aires sono così sorprendenti che si può trovare davvero di tutto: dalle griffe internazionali più famose agli atelier dei giovani disegnatori locali ai negozietti di roba di seconda mano. Ma tutto con uno stile che sorprenderà molti.

Condividi su facebook
Seguici anche su :